02.10.2017

Il Sole24Ore.com | Ottobre 2017

NUOVI VOUCHER PER GLI EXPORT MANAGER: CRITERI DI SELEZIONE PIÙ RIGIDI

Ventisei milioni di euro di dotazione finanziaria anziché 18. Invece di uno, due tipi di voucher. E in più nuovi criteri di accreditamento per le società fornitrici. Il ministero dello Sviluppo economico ha appena dato ufficialmente il via alla seconda edizione dei voucher per i temporary export manager, il contributo – da un minimo di 8mila a un massimo di 30mila, a seconda dei casi – ideato per le Pmi che vogliono affrontare i mercati internazionali e che non hanno al proprio interno una figura professionale a tempo pieno per occuparsi del progetto.