INTERNAZIONALIZZAZIONE delle imprese

L’internazionalizzazione di impresa è un passo di business che può aprire enormi occasioni e garantire una crescita considerevole all’azienda che sa cavalcarla. Al tempo stesso, se non viene affrontata con la dovuta professionalità, l’internazionalizzazione rischia di consumare risorse preziose senza portare effettivi benefici. Cerchiamo di capire cosa fare, cosa non fare e quali figure possono aiutarti a ottenere i migliori risultati.

 

La parola chiave è proprio professionalità: l’internazionalizzazione delle imprese non può e non deve avvenire in modo improvvisato, cercando mercati per sentito dire e rivolgendosi a figure prive della dovuta esperienza sul campo.

Da dove iniziare?

 

  • Parti dalle premesse basilari: la tua azienda possiede le risorse e le opportunità per lanciarsi in un progetto di internazionalizzazione? Porsi questa domanda è fondamentale per valutare  se ne vale la pena e se le risorse sono sufficienti. Per comprenderlo devi domandarti se la tua gamma di prodotti ha margini di successo all’estero e se i costi di esportazione e creazione di una rete commerciale estera possono essere coperti.

 

  • Individua i mercati: sono necessarie analisi di mercato approfondite per capire quali sono i paesi in cui il tuo prodotto ha il più alto potenziale di vendita; soppesa la burocrazia, gli eventuali dazi doganali, l’andamento dell’inflazione e il peso fiscale, ma anche le abitudini culturali e di consumo di ogni paese che analizzi. In questo caso il “fiuto imprenditoriale” può e deve essere aiutato da analisi concrete.

 

  • Valuta la concorrenza: ogni mercato estero è potenzialmente occupato da concorrenti sia locali che internazionali. Prima di rendere operativo il processo di internazionalizzazione della tua impresa devi analizzare anche la concorrenza, individuando i margini ancora liberi. Inutile dirlo, differenziarsi è essenziale e a questo proposito devi assolutamente proporre una unique value proposition che possa fare presa sui clienti locali.

 

Vuoi esplorare nuovi mercati?

 

UTILIZZA IL TOOL GRATUITO PER INDIVIDUARE LE MIGLIORI OPPORTUNITÀ

 

INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PMI ITALIANE

Come è noto le piccole e medie imprese (PMI) rappresentano lo scheletro produttivo dell’economia italiana e al tempo stesso sono il comparto che racchiude le migliori eccellenze, quindi anche quelle realtà con tutte le carte in regola per affrontare un processo di internazionalizzazione.

Le PMI che pianificano un processo di internazionalizzazione possono contare sui seguenti vantaggi:

 

  • La forza del Made in Italy nel mondo: il Made in Italy è un vero e proprio brand che continua a detenere prestigio e forza persuasiva. Naturalmente il Made in Italy non ha la stessa capacità di traino in tutti i settori e in tutti i paesi, ma resta una carta preziosa che può essere giocata in numerosi contesti diversi;

 

  • L’accesso a incentivi nazionali e regionali: proprio in virtù della loro importanza nel quadro dell’economia nazionale, lePMI italiane sono oggetto di bandi di finanziamento che vengono lanciati da enti governativi regionali o nazionali. Una delle più importanti iniziative in questo senso è stata la promozione del voucher internazionalizzazione negli anni 2015 e 2017-2018, un contributo erogato dal MISE proprio per favorire l’internazionalizzazione dellePMI italiane. Cogliere queste opportunità può dare un considerevole boost al processo di internazionalizzazione anche in presenza di risorse limitate.

 

SCOPRI DI PIÙ SUL VOUCHER INTERNAZIONALIZZAIONE

 

La struttura snella delle PMI italiane rappresenta un altro vantaggio in ottica di internazionalizzazione perché permette un adattamento più rapido e ottimale ai mercati di destinazione. Al tempo stesso, tuttavia, le dimensioni ridotte possono ridurre la competitività soprattutto in presenza di grandi player.

 

COSA POSSIAMO FARE PER TE?

Co.Mark è una società specializzata nella consulenza operativa per la ricerca di clienti e la creazione di reti commerciali in mercati esteri. Il nostro team ti segue fin dalla fase esplorativa e progettuale per individuare le migliori opportunità internazionali e affrontare il percorso con la massima professionalità.

La figura del Temporary Export Specialist®: il TES® è un professionista che porta l’internazionalizzazione direttamente in azienda operando all’interno della struttura e indirizzandola al meglio per raggiungere gli obiettivi. Il TES® offre molto più che una consulenza: si tratta di un vero e proprio supporto interno, strategico e operativo, che permette di integrare nello staff le competenze necessarie al grande passo internazionale. Crescita esterna e interna, assieme.

Un metodo innovativo che genera risultati di valore.

 

Vuoi intraprendere un percorso di internazionalizzazione con successo?

 

PER MAGGIORI INFORMAZIONI CONTATTACI SENZA IMPEGNO