20.07.2018

VOUCHER EXPORT: IL VIA ALL’EROGAZIONE DEI CONTRIBUTI

ATTIVA LA PROCEDURA PER L’INVIO DELLE RICHIESTE DI EROGAZIONE DEL CONTRIBUTO A VALERE SUL VOUCHER INTERNAZIONALIZZAZIONE

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha annunciato oggi l’apertura dell’invio delle richieste di erogazione dei voucher internazionalizzazione.

Il voucher di internazionalizzazione è un contributo a fondo perduto che il MISE ha stanziato in due edizioni, una nel 2015 e una successiva nel 2017, dedicato alle Piccole e Medie Imprese che vogliono vendere i propri prodotti sui mercati internazionali avvalendosi della figura del Temporary Export Manager (TEM).

La consulenza di un professionista in outsourcing specializzato nella ricerca clienti diventa importante quando non si dispone internamente di risorse formate ad hoc per gestire l’apertura di canali commerciali nei mercati esteri. Co.Mark, ideatore del concetto di Temporary Export Management con vent’anni di successi alle spalle, vanta degli ottimi risultati conseguiti nelle edizioni passate dei Voucher: nel 2015 la società si è assicurata il 22,6% di tutte le somme erogate dal Governo, supportando più di 300 imprese che avevano ottenuto i contributi del MISE. Si è quindi posizionata come leader di mercato e primo referente tra le società di temporary export management, entrando a pieno titolo nella lista dei fornitori del Voucher e coprendo anche un ruolo attivo al tavolo dei consulenti della misura governativa.

Tra le 5mila richieste di voucher presentate dalle imprese, ne sono state selezionate quasi 2mila. Proprio a fronte del grande successo dell’iniziativa il Ministero dello Sviluppo Economico ha deliberato la sottoscrizione dei contributi aggiuntivi del febbraio e marzo 2018.

 

Come chiedere erogazione del contributo

Le imprese assegnatarie del voucher (inserite nell’elenco pubblicato sul sito del Ministero fino al 6 dicembre 2017), possono da subito inviare richiesta di erogazione collegandosi al seguente link: https://attuazionedgiai.mise.gov.it, utilizzando le credenziali già ricevute per la trasmissione del contratto di servizio.