Case History

La parola agli Export Specialist

Il Temporary Export Specialist Co.Mark lavora ogni giorno al fianco delle imprese per aiutarle a vendere nei mercati del mondo. Questo spazio nasce per raccontarvi le Case History più interessanti, direttamente dalla voce degli Export Specialist presso le aziende clienti: un'occasione per conoscere da vicino il nostro approccio operativo e concreto, a sostegno delle vendite e dello sviluppo commerciale delle imprese italiane.

Le tematiche export ti hanno incuriosito? Hai dubbi o domande riguardo il metodo utilizzato dai nostri Temporary Export Specialist per migliorare le performance di vendita dell'azienda? Abbiamo trattato un mercato o un settore che ti interessa? C'è un caso di export che ti piacerebbe approfondire? 

Contattaci, troveremo il modo di esserti d'aiuto!

In un'ottica di attenta e lungimirante gestione delle risorse destinate alle attività di export, le manifestazioni fieristiche di settore meritano un approfondimento di carattere generale. Il caso in oggetto rappresenta una testimonianza emblematica dell'utilizzo proattivo di tali eventi col fine di massimizzare le opportunità sia in termini di ingresso su nuovi mercati sia in termini di...


È padovana l'azienda produttrice di macchine agricole presa in esame, con una quota di export rilevante già prima del nostro intervento, ma con l'esigenza di diversificare i mercati di riferimento ed i canali di distribuzione. La strategia elaborata ha previsto di affrontare gradualmente Polonia, Francia, Regno Unito e Romania per via delle favorevoli variabili analizzate, grazie ad una...


L'azienda presa a riferimento è una produttrice di valvole a sfera in ottone, per usi civili per impianti idraulici e gas, ossigeno e pneumatica. Prima del nostro intervento l’azienda fatturava 7 milioni con una quota del 25% coperta dalle esportazioni ottenute con alcuni distributori appartenenti a gruppi già forniti in Italia. L’obiettivo dell’intervento del Temporary Export Specialist era...


L’azienda in esame è specializzata in opere manutentive ordinarie e straordinarie di macchinari per lo stampaggio a caldo quali: presse meccaniche, cesoie e bilancieri utilizzate nel settore della subfornitura meccanica. Dall’esperienza maturata dall’azienda nella manutenzione e miglioria delle attrezzature per lo stampaggio a caldo, nasce la linea di produzione di sistemi per la...


Azienda in esame è una produttrice di abbigliamento in pelle di altissima qualità per donna e uomo con un fatturato complessivo 65 milioni Euro ed una quota di export dell'80%. Il canale di distribuzione adottato sui mercati esteri è stato quello dei distributori in esclusiva di mandato con magazzini proprio. L'obiettivo prefissato con la proprietà è stata la penetrazione ex-novo sui mercati...


Per vincere sui mercati esteri è fondamentale avere un approccio assertivo ed aperto nel ricevere i feedback dai potenziali clienti. L'azienda presa in esame è una produttrice di casalinghi con un fatturato annuo di circa un milione di euro, tutto sviluppato sul mercato nazionale. In fase iniziale è stata elaborata scientemente una strategia che ha previsto di affrontare i mercati del Regno...


L'azienda in esame è un produttore di tessuti per abbigliamento fashion con un fatturato 1.300.000 Euro di cui 2% su mercati esteri. La scelta dei mercati obiettivo è stata effettuata sulla base dei dati di Interscambio, della presenza di prospects e dall’analisi dei competitor di riferimento. I canali di distribuzione potenzialmente interessanti sono risultati essere: B2B diretto...


L'azienda presa a riferimento è una realtà emiliana che produce e installa linee vita e sistemi anti caduta per l'edilizia di elevata qualità da oltre 20 anni, con un fatturato complessivo di 2.750.000,00 euro realizzato esclusivamente sul mercato italiano attraverso i seguenti canali distributivi: agenti, rivenditori specializzati e installatori di linee vita. Per l'impostazione della...


L'azienda presa in considerazione è un'impresa a conduzione familiare, da oltre 90 anni marchio storico della bicicletta a Napoli. Le peculiarità dei prodotti di riferimento aziendali sono le forme e il design completamente re-inventati da un nutrito team interno di designer, e una gamma particolarmente ampia che copre di fatto tutte le esigenze dei diversi canali di distribuzione approcciati...


L’azienda di riferimento è produttrice di particolari pressofusi in Zama con un fatturato di 2,8 milioni di Euro ed una quota di export pari al 8% rispetto al fatturato complessivo. L’azienda da oltre 20 anni opera prettamente nel settore automobilistico, nel quale si è molto specializzata. I mercati obiettivo sono stati prescelti sulla base dei seguenti fattori: analisi dei dati di...


L’azienda di riferimento, di medie dimensioni, lavora pietre naturali per pavimentazioni interne ed esterne ed è già presente all’estero grazie a grossisti e rivenditori. Nel corso degli anni non solo ha visto diminuire il fatturato ma anche la propria marginalità a causa di una politica di prezzi particolarmente aggressiva da parte della concorrenza. I punti di forza dell'azienda la vedono...


L'azienda presa in considerazione produce pressofusioni in Zama con una storica specializzazione produttiva nel settore rubinetteria e relativi accessori. Dall'inizio della collaborazione si è cercato di sviluppare per l'azienda settori nuovi e non inflazionati dalla presanza delle produzioni cinesi; il problema principale che è stato rilevato da chi è profondo conoscitore delle dinamiche di...


L’azienda oggetto di internazionalizzazione da parte dei nostri Temporary Export Manager produce ingranaggi di alta precisione su disegno. Con un fatturato di 2,5 milioni di Euro opera quasi esclusivamente sul territorio nazionale, salvo un cliente tedesco che genera da solo il 10% del fatturato totale. I mercati individuati per l'intervento si sono rivelati esere la Germania, l’Austria e la...


Il nostro Temporary Manager ha supportato una storica impresa del modenese specializzata nella produzione di articoli biomedicali monouso per la preparazione e somministrazione oncologica con un fatturato di 5 milioni di Euro ed un'esperienza pregressa di attività export pari a circa il 15% del fatturato complessivo ma mai impostata in chiave strategica. Sulla base dell’analisi d'interscambio...


L'azienda presa in considerazione è una produttrice di mobili in legno e arredamenti customizzati per negozi e altri servizi commerciali con un fatturato di circa 800.000 Euro, di cui il 50% sviluppato nei mercati esteri. La quota di fatturato estero viene realizzata sostanzialmente attraverso il canale diretto dei negozi monomarca di importanti brand del settore moda e gioielleria, che...


L'azienda di riferimento è una start-up che produce abbigliamento tecnico ed intimo con applicazioni cosmetiche integrate, generata da una “business unit” di uno storico produttore che ha visto ridursi notevolmente il proprio fatturato negli ultimi anni. L'inventiva di uno dei due soci fondatori si è concretizzata nella costituzione di una società volta alla realizzazione di capi di...


Il caso in esame è rappresentato da una start up romana produttrice di sensori Internet of Things e fornitrice contestuale di piattaforma cloud per la gestione della informazioni e dei rilevamenti. Un prodotto per molti aspetti totalmente inedito sul mercato e che presenta un vastissimo ventaglio di potenziali applicazioni. Dalla "smart agricolture" al retrofitting di macchine del caffé...


L'impresa in considerazione è un'azienda produttrice di sistemi di telecontrollo per il settore HVAC, con un fatturato di 1 milione di Euro ed una quota export pari al 10% rispetto al fatturato complessivo. I mercati obiettivo prescelti sulla base dell’analisi dell’interscambio, analisi della concorrenza, presenza di prospect e dei desiderata espressi dal titolare, sono stati Svizzera e...


L’azienda in questione è una realtà ferrarese di piccole dimensioni specializzata nella produzione conto terzi di carpenterie e parti meccaniche in fornitura completa per la realizzazione di macchine automatiche per il confezionamento e l'imballaggio su disegno del cliente. Il fatturato aziendale è di 2 milioni di euro, realizzato interamente sul territorio italiano, per la maggior parte...


L'azienda qui considerata è un'impresa vicentina produttrice di recinzioni di protezione per macchine utensili ed impianti, con un fatturato di circa 4,5 milioni di cui il 10% all’estero. Al momento dell’avviamento della collaborazione con Co.Mark l’azienda non ha ancora intrapreso una strategia mirata all’approccio dei mercati esteri, pur essendo ben inserita in Italia con una capillare rete...


Affidati ai Temporary Export Specialist Co.Mark per vendere i tuoi prodotti nei mercati del mondo!

Business News

Vuoi ricevere mensilmente opportunità d'affari relative al tuo specifico settore? Iscriviti alle nostre Business News!

Scopri i tuoi mercati

Identifica i mercati di maggior interesse per esportare i tuoi prodotti! Attraverso il nostro software di analisi dei mercati, ti consentiamo di individuare i 6 Paesi a più elevato potenziale di export in base al tuo settore di business! Scopri dove puoi vendere con successo!

Identifica i mercati di maggior interesse per esportare i tuoi prodotti! Attraverso il nostro software di analisi dei mercati, ti consentiamo di individuare i 6 Paesi a più elevato potenziale di export in base al tuo settore di business! Scopri dove puoi vendere con successo!

Trova i tuoi clienti

I nostri Temporary Export Specialist ogni giorno raccolgono opportunità di business in tutto il mondo. Valuta quelle relative al tuo settore!

Alimentare
Cosmesi
Meccanica
Abbigliamento ed accessori
Edilizia e costruzioni
Medicale
Arredamento ed accessori
Elettronica ed elettrotecnica
Plastica e gomma
Automotive
Legno
Tessile
Carta e cartone
Macchine ed impianti
Vetro
Chimica
Varie